Nessun commento

Decreto semplificazioni: cosa cambia per il Superbonus

Il Decreto Semplificazioni (Decreto-Legge 31 maggio 2021, n. 77) è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 219 del 31 maggio 2021.
Il Decreto Semplificazioni è di fatto l’attuazione della: “Governance del Piano nazionale di rilancio e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure” che include anche le conferme alle disposizioni previste dall’art. 119 del D.L. n. 34/2020 (Decreto Rilancio) per il Superbonus 110%.

Si snellisce la procedura per accedere al Superbonus

Il Decreto Semplificazioni agevola le procedure per avviare i cantieri legati al Superbonus, sarà sufficiente una CILA, ossia la comunicazione di inizio lavori.
Questa semplificazione nella procedura non potrà però essere applicata agli interventi di demolizione e ricostruzione dell’edificio, mentre tutti gli altri interventi saranno considerati come manutenzioni straordinarie.

Semplificare la procedura per il Superbonus ha due principali obiettivi:

  • allargare la platea di beneficiari;
  • eliminare le barriere all’ingresso che ha rallentato l’accesso al bonus 110%.

L’intervento di ristrutturazione potrà essere avviato dietro presentazione di una Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (CILA) in cui il tecnico non dovrà più verificare lo stato legittimo, una condizione che di fatto velocizza la procedura così come le modifiche alle condizioni per cui decade il beneficio.

Quando decade il beneficio del Superbonus

Il Decreto Semplificazioni introduce e snellisce le modalità per cui decade il beneficio fiscale:

  • mancata presentazione della CILA;
  • interventi realizzati in difformità dalla CILA;
  • assenza dell’attestazione degli estremi del titolo abilitativo che ha previsto la costruzione dell’immobile oggetto d’intervento o del provvedimento che ne ha consentito la legittimazione ovvero è attestato che la costruzione è stata completata in data antecedente al 1° settembre 1967;
  • non corrispondenza al vero delle attestazioni ai sensi del comma 14 dell’art. 119 del Decreto Rilancio.

Con il Decreto Semplificazioni nuovi interventi ammessi al Superbonus

Con il Decreto Semplificazioni l’eliminazione delle barriere architettoniche rientra tra gli interventi trainanti del Superbonus realizzati da persone di età superiore a 65 anni i lavori dovranno essere realizzati congiuntamente a uno dei lavori antisismici ammessi al Superbonus.

Altra novità introdotta è l’estensione del Superbonus a a case di cura, caserme, ospedali e ospizi.

Open chat