Nessun commento

Bonus idrico: agevolazioni per sostituire sanitari e rubinetti

bonus idrico 2021

Tra le novità della Legge di Bilancio 2021 c’è anche il bonus idrico, un bonus per sostituire rubinetti e sanitari o acquistarne di nuovi per evitare sprechi e migliorare la sostenibilità ambientale.

Rimborso fino a 1000 euro per l’acquisto di sanitari e rubinetti

I fondi stanziati per il bonus idrico sono pari a 20 milioni di euro, soldi che costituiscono il nuovo “Fondo per il risparmio di risorse idriche”, l’obiettivo è quello di sostituire rubinetti e sanitari troppo datati che potrebbero essere responsabili di una dispersione di risorse idriche.

Ogni cittadino ha diritto a un bonus di 1000 euro da utilizzare entro il 31 dicembre 2021, i prodotti acquistabili c on il bonus idrico sono:

  • sanitari a scarico ridotto
  • rubinetti
  • soffioni doccia
  • colonne doccia con limitazione di flusso d’acqua
  • L’acquisto dovrà essere destinato a: edifici esistenti, parti di edifici esistenti e singole unità immobiliari.

    Beneficiari del bonus idrico e spese ammissibili

    I beneficiari del bonus idrico saranno le persone fisiche residenti in Italia. Il bonus non costituirà reddito imponibile per il beneficiario e non rileva ai fini del computo del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente.

    Il buono idrico sarà riconosciuto per le seguenti spese:

    a) la fornitura e la posa in opera di vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico, compresi le opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti;

    b) la fornitura e l’installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto, e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto, compresi le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti.

    Non sono ancora chiare le procedure per la richiesta del bonus, se ci sarà un click day come è stato per altre tipologie di bonus o se ci saranno dei limiti per la richiesta

    Le modalità e i termini per l’ottenimento e l’erogazione del bonus idrico saranno definite e diffuse dal Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare entro febbraio 2021.

    Una misura che aggiunta alle altre agevolazioni fiscali per la casa favorisce la ristrutturazione di edifici esistenti e la valorizzazione del patrimonio immobiliare.

    Open chat