Nessun commento

Il mercato immobiliare nel Metaverso: uno sguardo al futuro

mercato immobiliare nel metatarso

Mark Zuckerberg ha annunciato la sperimentazione del Metaverso, un luogo virtuale in cui trasferire le vite delle persone, l’ipotesi di un mercato immobiliare nel Metaverso non è dunque così lontana.

Compravendita di case nel Metaverso

Il mercato immobiliare nel Metaverso prevede l’acquisto di spazi virtuali attraverso il meccanismo dei NFT, criptovalute come moneta di scambio e un certificato che garantisce l’autenticità e la proprietà.
L’acquisto di proprietà immobiliari nel Metaverso può essere finalizzato a costruire palazzi o attività commerciali virtuali o rivendere la proprietà a prezzi più alti.

Un mercato immobiliare virtuale è molto difficile da immaginare eppure si tratta di investimenti reali.
Si acquistano pixel per migliaia di euro con il l’incertezza che possa essere effettivamente un investimento remunerativo nel tempo oppure l’ennesima bolla economica.
Secondo i piani di Facebook e delle principali aziende tecnologiche che partecipano alla creazione del Metaverso, si tratterà di un luogo in cui sarà possibile acquistare beni e passare il tempo in tantissimi modi differenti.
Decentraland, ad esempio, è un mondo virtuale accessibile dallo scorso febbraio 2020 ma i cui lotti sono in vendita già dal 2017. La criptovaluta con cui si può acquistare i lotti si chiama mana e vale circa tre euro.
Decentraland è fatto da poco più di 90.000 lotti: nel 2017 se ne poteva comprare un lotto per una ventina di euro, ora quelli che costano meno sono venduti a 12.000 euro e c’è una società che ha pagato quasi un milione di euro per 259 pixel su cui fare un centro commerciale virtuale.

Per comprare uno di questi lotti di pixel bisogna avere determinate criptovalute in appositi portafogli virtuali dedicati

Investire nel mercato immobiliare del Metaverso

Il valore dei terreni è dato dall’importanza della piattaforma e dei progetti di sviluppo futuri su di essa, ma anche dalla centralità o rilevanza all’interno della mappa dei terreni virtuali.

Il mercato immobiliare nel Metaverso, dunque, replica quello che accade nel mondo reale, c’è anche la possibilità di affittare i terreni virtuali acquistati o le future costruzioni.
In questa nuova prospettiva nascono anche i consulenti e le agenzie immobiliari che agiranno nei mondi virtuali.
Si tratta di un’evoluzione a cui inevitabilmente si deve iniziare a pensare perché probabilmente si tratta di un futuro non così lontano.

“È come comprare un terreno a Manhattan 250 anni fa, quando New York iniziava a essere costruita”, ha detto al Wall Street Journal Andrew Kiguel, amministratore delegato di Tokens.com, azienda che si occupa di criptovalute e di attività immobiliari virtuali

Open chat