Nessun commento

Pratica per il Superbonus: nuove procedure di inserimento

pratica per il superbonus

L’Enea, attraverso un comunicato stampa diffuso sulla piattaforma dedicata alle agevolazioni fiscali e al Superbonus casa, ha reso pubblica la nuova modalità di inserimento della pratica per il Superbonus che entrerà in vigore a partire dal 1° ottobre 2021.

La nuova procedura di inserimento sul portale Enea riguarderà la pratica per Superbonus, Ecobonus e Bonus Casa e sarà obbligatorio autenticarsi con SPID.

Finora sul portale delle agevolazioni fiscali dedicato alla casa era possibile autenticarsi utilizzando diverse modalità di accesso oltre allo SPID, ma a partire dal 1° ottobre 2021 lo SPID sarà l’unica modalità di accesso per inserire tutte le nuove pratiche relative a Superbonus, Ecobonus e Bonus Casa.

Gli unici account che potranno mantenere le credenziali del precedente login rilasciato da ENEA saranno gli intermediari, ossia gli account intestati alle aziende.

Le modalità di inserimento della pratica per il Superbonus

A parte le nuove procedure di accesso, i successivi passaggi per la richiesta di approvazione della pratica per il Superbonus restano invariati.

Rimane obbligatorio creare e protocollare i documenti relativi al Superbonus 110% alla fine dei lavori e nei casi di cessione del credito e/o sconto in fattura anche per gli stati di avanzamento del lavori al 30% e al 60%.

Per le ristrutturazioni edilizie che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili e dunque con ecobonus ad aliquote del 50%, 65%, 70%, 75%, 80% e 85% è obbligatorio trasmettere all’Enea le informazioni sugli interventi terminati.

L’invio della scheda descrittiva è inoltre richiesta anche per la pratica relativa al bonus facciate con aliquota di detrazione pari al 90% delle spese sostenute nel 2020 e nel 2021 e dunque per tutti gli interventi relativi al cappotto termico o che interessino il rifacimento dell’intonaco per oltre il 10% della superficie disperdente complessiva totale dell’edificio

Per quanto riguarda invece la detrazione fiscale legata a interventi di ristrutturazione per la riqualificazione energetica o utilizzo di fonti rinnovabili con aliquota pari al 50%, è obbligatorio trasmettere per attraverso la piattaforma Enea le informazioni sugli interventi terminati dal 2018 in poi.

Open chat