Nessun commento

Impianto di riscaldamento necessario per ottenere il Superbonus

impianto di riscaldamento

L’Agenzia delle Entrate con la Risposta 557 del 25 agosto 2021 ha chiarito che l’assenza di un impianto di riscaldamento nell’ambito di un intervento di ristrutturazione edilizia fa’ decadere il diritto al Superbonus.

Il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate

La risposta dell’Agenzia delle Entrate arriva a seguito della richiesta del proprietario di un locale deposito, categoria catastale C/2, per cui è stato approvato un progetto di ristrutturazione edilizia al fine di renderlo un immobile residenziale indipendente e con accesso autonomo.

Il deposito, prima dei lavori, era adibito a uso agricolo, aperto su un lato e privo di impianto di riscaldamento.

Il progetto di ristrutturazione prevedeva:

  • il risanamento delle facciate esterne;
  • adeguamento antisismico;
  • cappotto termico interno ed esterno
  • impianti
  • infissi
  • colonnina ricarica autoelettrica
  • impianto di riscaldamento e climatizzazione

Tutti gli interventi sono stati inseriti nel Superbonus. Al termine dei lavori l’immobile residenziale dovrebbe raggiungere una classe energetica pari alla A/2.

L’assenza di impianto di riscaldamento preesistente mette a rischio il Superbonus

L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sulla questione affermando che, per avere diritto al Superbonus, gli immobili devono essere dotati di impianti di riscaldamento già presenti negli ambienti in cui si realizza l’intervento.

Deve essere quindi dimostrato che nello stato iniziale l’edificio era dotato di un impianto idoneo a riscaldare gli ambienti di cui era costituito.

La mancanza di impianto di riscaldamento nell’immobile oggetto della ristrutturazione preclude la fruizione dell’agevolazione fiscale per i lavori di efficientamento energetico.

Nel caso in questione il deposito non era dotato di un impianto di riscaldamento preesistente e dunque non può accedere al superbonus per gli interventi trainanti di efficientamento energetico e di conseguenza neanche per gli interventi trainati.

Prima di procedere con i lavori di ristrutturazione è sempre opportuno affidarsi a tecnici qualificati che possano verificare l’effettiva aderenza del progetto ai requisiti richiesti per ottenere il Superbonus.

Open chat