Nessun commento

Superbonus per le seconde case: ecco le novità

superbonus per le seconde case

Grazie agli emendamenti al disegno di legge di conversione del Decreto Rilancio (DL 34/2020) approvati dal Governo, sono state apportate delle modifiche che permettono di usufruire del superbonus per le seconde case e anche per le demolizioni e ricostruzioni.

Superbonus al 110% per le seconde case

L’agevolazione fiscale per l’efficientamento energetico si potrà ottenere per due unità immobiliari, il superbonus per le seconde case rende possibili gli interventi per la riqualificazione energetica a un secondo immobile di proprietà a costo pari a zero.

Mantenendo i parametri imposti sugli interventi ammissibili dal Decreto Rilancio, non ci sarà nessuna distinzione tra prime e seconde case, un vantaggio che permetterà, ad esempio, di ristrutturare le case al mare usufruendo della stessa agevolazione fiscale.

Per accedere al superbonus per le seconde case è fondamentare che le unità immobiliari siano
all’interno di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti, con uno o più accessi autonomi dall’esterno, come nel caso delle villette a schiera.

Sono invece espressamente escluse dal superbonus per le seconde case le abitazioni di tipo signorile, ville, castelli, rientranti rispettivamente nelle categorie catastali A1, A8 e A9.

Superbonus 110% per l’efficientamento degli immobili con vincolo paesaggistico

Gli immobili che sono soggetti al Codice dei Beni Culturali e del paesaggio (D.lgs 42/2004), o in quelli in cui i regolamenti edilizi, urbanistici e ambientali impediscono la coibentazione e/o la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, saranno comunque incentivati, con il superbonus al 110%, gli interventi di efficientamento energetico in grado di produrre un miglioramento della prestazione energetica di due classi o, se impossibile, il raggiungimento della classe energetica più alta.

Superbonus: le regole attuative in arrivo ad agosto

Le regole attuative saranno emanate dall’Agenzia delle Entrate con uno specifico provvedimento entro 30 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione, si immagina dunque che il termine sia la metà di agosto.
Una volta emanate le regole attuative sarà dunque possibile pianificare gli investimenti e approfittare del superbonus per le seconde case per realizzare interventi di ristrutturazione su case a mare o seconde case che potrebbero poi essere messe in vendita per un investimento sul futuro.

Open chat