Otranto: un luogo incantato nel punto più a Est d’Italia

Otranto, con il suo borgo antico adagiato sul mare, è una delle cittadine più caratteristiche della provincia di Lecce e di tutto il Salento.

Il comune di Otranto conta 5.600 abitanti, popolazione che d’estate si moltiplica per la presenza di numerose seconde case e strutture ricettive.

L’accesso al mare è collocato direttamente sul lungomare nel centro cittadino, ma lungo la costa è possibile godere di spiagge ampie e dalla sabbia bianchissima, nelle località Alimini, deliziose calette incastonate nella roccia, in località Conca Specchiulla e insenature nella roccia nel tratto di costa tra Otranto e Porto Badisco.

Per vedere la bellezza di Otranto è necessario per prima cosa avere occhi abituati alla luce.
Una luce che viene dal cielo e dal mare cristallino.

La luce attraversa ogni vicolo, riflettendosi sui muri bianchi, regalando scorci indimenticabili. Terrazzi, scalinate, botteghe artigiane, il tutto perfettamente incastrato nel labirinto di viuzze.
Otranto è sempre stata un ponte tra Occidente e Oriente, ed è proprio da Oriente che viene una delle parti più affascinanti della sua storia.

Visitare Otranto

Il modo più suggestivo per entrare nel centro storico è varcare la soglia della Porta Alfonsina, tra le mura fortificate.

L’essere affacciata sul mar Mediterraneo ha sempre esposto Otranto, nel corso dei secoli, ai domini stranieri: bizantini, aragonesi, angioini, aragonesi, turchi.

Il passaggio e le influenze culturali delle popolazioni straniere sono impressi soprattutto nell’architettura.

Il castello aragonese

Un esempio è il Castello Aragonese, fortezza militare fatta realizzare da Fernando I d’Aragona tra il 1485 e il 1498, su strutture preesistenti realizzate dagli svevi e poi dai turchi.
Il castello, a pianta pentagonale, ha tre torri angolari, di cui una denominata Torre Matta, ed è circondato da un grande fossato.
Il castello oggi ospita molteplici eventi culturali in ogni periodo dell’anno.

Cattedrale di Otranto – Santa Maria dell’Annunziata

La cattedrale di Otranto ha un valore artistico inestimabile perché custodisce uno dei mosaici pavimentali più grandi d’Europa, l’Albero della Vita. Il mosaico è stato realizzato tra il 1163 ed il 1165 dal monaco Pantaleone, religioso della vicina Abbazia di San Nicola di Casole. Il grande mosaico pavimentale racchiude le origini del cristianesimo, ma anche molte leggende pagane. Sarete affascinati dalle complesse figure che lo compongono.

La cattedrale di Otranto è anche protagonista indiscussa di un altro episodio nella storia della città: l’invasione dei turchi nell’anno 1480. Gli otrantini si rifugiarono all’interno della basilica e ad oggi sono ancora conservati in teche, all’interno della cattedrale, i resti degli 800 fedeli, martiri d’Otranto, che non si vollero convertire alla fede musulmana.

La bellezza della natura: la baia delle Orte e il Lago di Bauxite

Muovendosi da Otranto verso Sud, costeggiando il mare, è possibile imbattersi in un tratto di costa lontano dalle spiagge affollate, la baia delle Orte, un luogo in cui la natura è ancora padrona. Nei pressi della baia delle Orte, si trova anche il Laghetto di Bauxite, un lago color smeraldo incastonato nella roccia color ruggine di un’antica cava di bauxite.

Come raggiungere Otranto

Per raggiungere Otranto partendo da Lecce è possibile scegliere tra più alternative: la strada litoranea, seguendo la costa adriatica oppure la strada statale Lecce-Santa Maria di Leuca.

In treno è possibile raggiungere Otranto da Lecce con i treni delle Ferrovie del Sud Est.

Nei periodi estivi Otranto è raggiungibile anche in autobus con il servizio Salentoinbus.

Dove mangiare a Otranto

Ristorante dal Baffo
Lungomare Terra D’Otranto, 51, 73028 Otranto LE
0836 806014

Al Tartufo – restaurant
Via Idro, 32, 73028 Otranto LE
0836 804456

La Polperia
Via Antonio De Ferraris, 38, 73028 Otranto LE
327 280 3727

VIAPUNTA7
Via Punta, 7, 73028 Otranto LE
339 800 8111

L’Ortale
Via Cenobio Basiliano, 14, 73028 Otranto LE
0836 307413

Ristorante Vecchia Otranto
Corso Garibaldi, 96, 73028 Otranto LE

Ristorante Il Diavolicchio Goloso
Strada Vicinale Fabrizio, 73028 Otranto LE
329 635 2788

Libreria a Otranto

ANIMANUNDI
Via San Francesco di Paola 15, Otranto

Libri su Otranto

L’ora di tutti di Maria Corti
Il racconto della presa di Otranto da parte dei Turchi nel 1480, passata alla storia per l’efferata uccisione di Ottocento otrantini che avevano rifiutato di convertirsi alla fede musulmana.

Il castello di Otranto (The Castle of Otranto) di Horace Walpole
Un libro del 1764 considerato il primo dei romanzi gotici, racconta di intrighi di potere e sortilegi, ambientati nelle mura del Castello.

Open chat